Il 25 aprile 2021 è nelle #stradediLiberazione

13 Aprile 2021

Per entrare dentro alla Resistenza, per avvicinarsi alle storie di tante donne e tanti uomini che hanno lottato per consegnare alle generazioni future un Paese libero e democratico, a volte basta guardarsi intorno, nelle nostre città, e rivolgere lo sguardo alle targhe delle strade e delle piazze, che custodiscono e tramandano i nomi delle antifasciste e degli antifascisti, delle partigiane e dei partigiani. Sono pagine di storia, testimonianze, luoghi di memoria.

In un contesto di emergenza sanitaria che non consente, anche quest’anno, celebrazioni collettive in occasione del 25 aprile, l’ANPI nazionale ha lanciato un’iniziativa che parte proprio da qui, dalle #stradediLiberazione. L’invito, rivolto a tutte le cittadine e a tutti i cittadini, è quello di deporre un fiore, nella propria città, sotto ad una di queste targhe e farlo, nel pieno rispetto delle normative per il contenimento del coronavirus, individualmente o insieme, al massimo, ad un’altra persona, magari un testimone di quegli anni.

Un gesto semplice, simbolico, che il 25 aprile alle ore 16, unirà tutto il Paese e tutte le generazioni nel ricordo di quella straordinaria stagione di lotta per la libertà e per la democrazia e illuminerà tutte le vie e le piazze d’Italia dedicate alle protagoniste e ai protagonisti della Resistenza e dell’antifascismo, anche quelle meno frequentate o che di solito non sono oggetto di commemorazioni particolari in questa giornata. Un modo per portare ovunque i valori del 25 aprile, per disseminarli nelle città attraverso tante piccole azioni individuali.

Per un approfondimento su alcuni luoghi di Memoria presenti in Emilia-Romagna potete consultare la sezione “Mappe di Storie e Memorie“, che raccoglie diversi lavori di indagine e ricerca condotti negli ultimi anni.