#25apileresiste. Una Liberazione tutta in digitale per Santarcangelo di Romagna

23 Aprile 2020

Prenderà il via con un’azione simbolica a sorpresa il 25 aprile digitale di Santarcangelo di Romagna. L’amministrazione comunale, in occasione del 75° anniversario della Liberazione, ha organizzato un ricco programma di iniziative da seguire rigorosamente attraverso social media e piattaforme web, ma non svela la tipologia dell’evento previsto per sabato e neanche il luogo. Siamo tutti invitati a collegarci alle 10 sulla pagina Facebook del Comune, dove verrà trasmesso in diretta il breve momento commemorativo.

Il programma delle celebrazioni prosegue, subito dopo, sul canale social dell’amministrazione dove sarà pubblicato il contributo del Comune al flashmob digitale #bellaciaoinognicasa indetto dall’Anpi cui sono state invitate a partecipare anche le scuole di Santarcangelo. A loro è stato chiesto di condividere i contributi che gli alunni hanno realizzato prendendo spunto dall’opera e dalla figura di Gianni Rodari, di cui proprio quest’anno ricorrono il centenario della nascita e il quarantennale dalla scomparsa.

Infine, nei giorni compresi tra il 25 Aprile e il Primo Maggio, ripercorrendo idealmente la rassegna “Ora e sempre! Resistenza Diritti Lavoro” inaugurata lo scorso anno, l’Anpi di Santarcangelo propone un nutrito programma di iniziative digitali.

Domenica 26 aprile sulla pagina Facebook dell’associazione sarà pubblicato Partigiane, video sulle donne della Resistenza riminese prodotto dal Coordinamento Donne Rimini in collaborazione con t.club, Istituto per la Storia della Resistenza e dell’Italia Contemporanea di Rimini, Anpi Provinciale di Rimini e biblioteca civica Gambalunga. Lunedì 27 aprile l’invito è invece a seguire la trasmissione La scelta – I partigiani raccontano condotta da Gad Lerner, in onda dalle 20,20 alle 20,45 su Rai Tre: un’anticipazione dell’opera editoriale “Noi partigiani. Memoriale della Resistenza italiana”, in uscita in questi giorni con la produzione dall’Anpi in collaborazione con i giornalisti Gad Lerner e Laura Gnocchi. Martedì 28 aprile ancora in diretta Facebook si svolgerà Le bufale del fascismo e la comunicazione ai tempi dei social, dialogo tra l’Anpi e Valerio Lo Muzio – giornalista di Repubblica – intorno a fake news, comunicazione e deep web.

Nei giorni successivi è in programma invece l’iniziativa in due parti Lib(e)ro: mercoledì 29 aprile andrà in scena la lettura di brani tratti dal libro “Fulmine un cane coraggioso – La Resistenza raccontata ai bambini”, di Anna e Michele Sarfatti, mentre giovedì 30 aprile si svolgerà il flash mob digitale #libriresistenti, con l’invito a condividere sui social un libro sulla Resistenza, utilizzando l’hashtag #libriresistenti e taggando le pagine social dell’Anpi insieme a tre amici. Sorpresa finale il Primo Maggio, con un’altra azione simbolica che sarà svelata nei prossimi giorni.