Antifascismo e Resistenza: torna il "Premio Claudio Pavone"

08 Giugno 2020

L’Istituto Nazionale “Ferruccio Parri” ha lanciato la seconda edizione del Premio Claudio Pavone, l’iniziativa che seleziona ricerche storiche inedite sul tema dell’antifascismo e della Resistenza. Il bando è aperto alla partecipazione di ricercatori e ricercatrici di qualunque età e che hanno compiuto qualsiasi tipo di formazione e riserva alla vincitrice o al vincitore la possibilità dell’esposizione pubblica del proprio lavoro di analisi in occasione dei Cantieri della Resistenza, che si terranno a Milano dal 30 novembre al 1 dicembre 2020, e la pubblicazione della ricerca da parte dell’editore Viella all’interno della collana dell’Istituto nazionale “Ferruccio Parri”.

I candidati e le candidate dovranno trattare temi inerenti l’antifascismo e la Resistenza, su scala italiana o europea, con riferimento agli aspetti di storia politica, sociale, culturale, militare, giudiziaria, transnazionale o di genere. Le ricerche possono coprire un arco cronologico che va dal 1922 al 1948, includendo ogni forma di opposizione al movimento e al regime fascista, ai fascismi europei negli anni venti e trenta del XX secolo; le resistenze all’occupazione fascista e nazista in Italia e in Europa durante la seconda guerra mondiale (incluse le forme di resistenza legate alle deportazioni e all’internamento) e le vicende relative al periodo della ricostruzione democratica postbellica e della giustizia di transizione. Rientrano fra i temi di interesse anche le politiche della memoria e le culture del ricordo relative agli antifascismi e alle resistenze.

Le ricerche presentate saranno valutate e selezionate da una Commissione scientifica composta da studiosi ed esperti di chiara fama, i cui nominativi saranno pubblicati sul sito dell’Istituto nazionale “Ferruccio Parri” dopo la scadenza del bando. Verranno valutate la pertinenza del lavoro di studio, la collocazione e rilevanza della ricerca nel panorama storiografico, le fonti utilizzate e il carattere di novità dei risultati conseguiti.

La domanda di ammissione al concorso, unitamente al testo della ricerca e ad un breve abstract, dovranno pervenire entro le ore 12.00 del 20 settembre 2020 tramite posta elettronica all’indirizzo segreteria@insmli.it. Maggiori informazioni sul bando, sulle modalità di partecipazione e sui requisiti dei dattiloscritti sono sul sito dell’Istituto.