Arriva R-Day 4 - Xmas Edition. Le Officine Reggiane riaprono online

18 Dicembre 2020

Ogni due anni l’Archivio Storico delle Officine Reggiane apre le porte alla città. Un appuntamento cui la comunità di Reggio Emilia ha dimostrato, negli anni, di essere particolarmente legata e che nemmeno l’emergenza sanitaria è riuscita a bloccare.
Sfruttando le opportunità della rete la consueta impostazione dei precedenti R-Day è stata infatti ridisegnata, trasformando l’iniziativa in una diretta streaming in cui si alterneranno momenti pensati per dare conto degli stadi di avanzamento del lavoro di catalogazione, inventariazione e restauro dell’ingente patrimonio documentale dell’azienda e testimonianze, approfondimenti, momenti performativi e di produzione artistica.

R-Day 4 – Xmas Edition prenderà il via sabato 19 dicembre, alle ore 16, con un un breve tour all’interno dell’Archivio, condotto dagli storici Michele Bellelli e Massimo Storchi. Subito dopo, dallo studio Alimentari Cult. situato a Spazio Gerra, Laura Gasparini, storica della fotografia, e Giordano Gasparini, direttore della Biblioteca Panizzi, illustreranno il Fondo Renato Losi, un patrimonio di oltre 6000 fotografie, negativi e lastre fotografiche recentemente acquisito dall’Archivio Reggiane e in cui sono documentate tutte le attività produttive dell’industria dagli anni Trenta agli anni Cinquanta del secolo scorso: gli aerei da caccia fabbricati durante la seconda guerra mondiale, treni per ferrovie italiane ed estere, produzione di macchinari e impianti industriali e agricoli.

La parte artistica della giornata si aprirà intorno alle 17.00 con la presentazione del podcast, dedicato a Domenica Secchi, Il cuore delle Reggiane, curato dal Centro Teatrale MaMiMò in collaborazione con Spazio Gerra e realizzato con il sostegno della Regione Emilia Romagna. Spazio poi alla presentazione del progetto Res derelictae. La fabbrica produce ancora?, all’intervista ad Adriano Riatti, presidente del GAVS (Gruppo amici dei velivoli storici) e alla performance di Franco Tanzi, artigiano e scenografo della Casa delle storie/Teatro dell’Orsa, che, nel corso del pomeriggio, costruirà in diretta giocattoli in legno sul modello di quelli regalati ai figli e alle figlie degli operai delle Reggiane.

Lo staff di Spazio Gerra presenterà poi il numero speciale del Magazine Alimentari Cult. dedicato interamente alle Officine Reggiane e al suo Archivio e che si può richiedere, come copia cartacea, inviando auna mail a spaziogerra@comune.re.it.

Il pomeriggio si concluderà con l’anteprima del docu-film “Accadrà ma non a noi. Al di qua e al di là delle Officine Reggiane” che intreccia la storia centenaria delle Officine con la lavorazione dello spettacolo teatrale di MaMiMò “Officine Reggiane. Il sogno di volare”.
Da quando, nel 2008, ha chiuso per sempre i cancelli, la fabbrica ha iniziato a rivivere, oltre che nei documenti rimasti, anche nelle memorie dei reggiani. Il docu-film, prodotto dal Centro Teatrale MaMiMò e da Spazio Gerra con il sostegno della Regione Emilia-Romagna attraverso la legge per la promozione della Memoria del ‘900, racconta proprio il tentativo, condotto da un’intera comunità, di riappropriarsi di questa storia del lavoro e dell’industria del Novecento, attraverso le testimonianze e anche attraverso il percorso di creazione di uno spettacolo teatrale.

L’anteprima del film sarà disponibile online, gratuitamente, dalle ore 20.00 del 19 dicembre alle ore 24.00 del 20 dicembre 2020. Per potervi assistere è necessario prenotarsi inviando una mail a ufficiostampa@mamimo.it. Il docu-film sarà poi presentato nel corso del 2021 con una proiezione pubblica non appena le restrizioni legate all’emergenza sanitaria lo permetteranno.

Maggiori informazioni sui canali che trasmetteranno la diretta li trovate qui.