Berlino 2020: dalla negazione dei diritti alla loro conquista

12 Dicembre 2019

Ogni anno Istoreco – Istituto per la Storia della Resistenza e della Società contemporanea della provincia di Reggio Emilia, accompagna studenti e studentesse nelle città europee e sui luoghi di memoria legati alla Seconda Guerra Mondiale, alla Shoah, alla Resistenza, al fascismo e al nazismo.

Il progetto di quest’anno, realizzato insieme all’Associazione “Il futuro non si cancella” con il contributo della Regione Emilia-Romagna, porterà circa mille giovani, di venti Istituti superiori del reggiano, a Berlino, nel cuore della Germania, lì dove si trovano le cicatrici più evidenti del recente passato e dove sono state scritte pagine decisive della storia europea. Berlino è prima capitale della Repubblica di Weimar, poi cuore dello Stato nazista che proprio nella città tedesca organizza le persecuzioni e le deportazioni; ma è anche uno dei simboli della sconfitta e della resa del nazismo, della guerra fredda e del desiderio di cambiamenti. Nessun’altra città offre oggi una tale stratificazione di luoghi della memoria come la capitale della Germania.

Il Viaggio della Memoria si svolgerà, in tre turni, nel prossimo febbraio ma il percorso dei ragazzi e delle ragazze per comprendere pienamente il portato di quei luoghi così carichi di significato è già partito lo scorso novembre. Le classi, infatti, hanno già iniziato ad approfondire la storia dei diritti umani nel corso del Novecento, dalla promulgazione delle leggi razziali fino al concepimento e alla stesura della Costituzione Italiana e della Dichiarazione Universale dei diritti dell’uomo del 10 dicembre 1948. Attraverso una serie di incontri, seminari e attività culturali stanno ricostruendo tutto il cammino compiuto per arrivare ad affermare la dignità inviolabile di ogni individuo.
Solo al termine di questo percorso, che prevede anche la realizzazione di una mostra per la Sinagoga di Reggio Emilia e la posa di alcune pietre d’inciampo, ragazze e ragazzi si recheranno a Berlino per visitare il museo alla Resistenza tedesca, i campi di concentramento Sachsenhausen e Ravensbrück e il campo di lavoro Schöneweide.

Il progetto è riservato alle scuole ma Istoreco offre l’opportunità di aggregarsi anche a cittadine e cittadini. Le iscrizioni per prendere parte alla visita, che si svolgerà dal 24 al 29 febbraio 2020, dovranno pervenire entro il 20 dicembre 2019.

Per informazioni e iscrizioni:
viaggimemoria@istoreco.re.it
tel: 380. 76 09 205