Caro papà Cervi...

22 Marzo 2021

Un simbolo di Resistenza e giustizia. Lui, la “grande quercia” o, come lo chiamò Gianni Rodari in una poesia che Marco Paolini e I Mercanti di Liquore hanno reinterpretato attraverso una canzone, l’ “olmo dai sette rami”, che ha trascorso ogni istante della sua vita a tramandare e a raccontare al mondo la storia della sua famiglia e dei suoi sette figli, perché diventasse parte di ognuno di noi. Alcide è memoria collettiva ma è, per tante e tanti in ogni parte del mondo, soprattutto e semplicemente, “papà Cervi”.

E’ proprio questo legame di affetto, questa vicinanza, questa connessione umana, pubblica e privata, costruita negli anni, che l’Istituto Cervi ha deciso di richiamare in occasione del cinquantunesimo anniversario della morte di Alcide Cervi, avvenuta il 27 marzo 1970. Già allora, a Reggio Emilia, furono oltre 200mila le persone che accompagnarono il feretro, per un ultimo saluto, per un ultimo abbraccio.

Oggi, con l’iniziativa Scrivi a papà Cervi, l’Istituto Cervi invita tutte e tutti, uomini e donne, bambine e bambini, ragazze e ragazzi di qualsiasi parte d’Italia, a lasciare una testimonianza, un saluto, un pensiero, una riflessione, indirizzandola direttamente a lui, ad Alcide. Come se fossimo seduti, ancora una volta, sotto il grande salice, il luogo della sosta e del racconto, o sotto il portico di casa Cervi. Si possono scrivere lettere o inviare video, disegni, canzoni. Si può anche scegliere di rimanere in forma anonima.

Tutti i pensieri verranno raccolti sul sito e pubblicati il 27 marzo. I materiali possono essere spediti digitalmente a info@istitutocervi.it o, in forma cartacea, presso la sede dell’Istituto al seguente indirizzo: Istituto Alcide Cervi, Via Fratelli Cervi 9, 42043 Gattatico (RE).

Le classi, le scuole e gli educatori e le educatrici che vogliono partecipare al progetto sono invitati a scrivere direttamente alla sezione “Didattica” dell’Istituto Cervi, che fornirà consigli utili, materiali e percorsi didattici sulla storia di Alcide e dei Sette fratelli Cervi.