Didattica e Covid-19: la summer school dell'Istituto Nazionale Parri

13 Agosto 2020

Prenderà il via a fine agosto il consueto appuntamento con la summer school dell’Istituto Nazionale Ferruccio Parri. Con una formula diversa da quella praticata fin dal 2013, in ottemperanza alle misure per il contenimento della diffusione del coronavirus, l’appuntamento si svolgerà quest’anno interamente da remoto ma permetterà allo stesso modo ai docenti che si saranno iscritti di approfondire alcune tematiche di grande attualità, di confrontarsi e di condividere progettualità da avviare con la ripresa dell’attività didattica. Sfruttando poi le potenzialità che una versione digitale e a distanza del percorso formativo possono offrire, si è scelto di coinvolgere nell’iniziativa l’intera rete degli Istituti associati. 

L’appuntamento è stato preceduto da una due giorni a fine luglio nella quale alcuni esperti hanno condiviso riflessioni sull’emergenza sanitaria, sugli effetti più immediati e sulle implicazioni che il virus ha prodotto su scala globale. Tutti i contributi sono online e si possono rivedere sul canale Youtube dell’Istituto.
Dal 27 agosto e per tutto il mese di settembre si svolgeranno gli incontri della summer school: ogni giovedì due relatori affronteranno una coppia di temi selezionati tra quelli che la pandemia ha evidenziato come in profonda trasformazione. L’idea è quella di condurre la riflessione a partire, come spesso accade a scuola, da alcune parole concetto, che in questo caso saranno: emergenza e ricostruzione; libertà e responsabilità; centro e periferia; Stato e mercato; uguaglianza e differenze. Il giorno successivo, il venerdì, saranno proposti ai docenti workshop in cooperative learning, corredati da brevi video e altri materiali per un immediato uso didattico. Le parole chiave discusse dai relatori saranno il tratto che collega le parti e andranno a comporre una specie di alfabeto-dizionario della crisi nella quale siamo ancora immersi.

Una tavola rotonda aprirà e chiuderà la summer school. Il 27 agosto il tema che verrà approfondito sarà quello della didattica integrata, fra DaD e manualistica, mentre per la chiusura del percorso formativo, il 28 settembre, si parlerà dell’educazione civica che, da quest’anno, entrerà a far parte delle materie previste nei curricula scolastici.

Ultima novità è la Post-summer ovvero un servizio di tutoraggio che resterà attivo per gli iscritti lungo l’intero primo trimestre dell’anno scolastico 2020/21 e che l’Istituto ha voluto offrire per agevolare la progettazione e la realizzazione delle attività didattiche proposte e anche “per evitare, in un anno scolastico che si prospetta denso di incognite, l’isolamento cui ci ha costretto l’emergenza nella scorsa primavera”.

La procedura per iscriversi al percorso e il calendario completo degli appuntamenti li trovate qui.