#laculturanonsiferma. Il confine incerto, un documentario su Zocca e la Linea Gotica

23 Marzo 2020

Nella striscia quotidiana #laculturanonsiferma,  tutti i giorni a partire dalle 18 su LepidaTv  e sul portale  EmiliaRomagnaCreativa,  il 23 marzo, alle 18.25,  sarà trasmesso il documentario Il confine incerto – Zocca e la linea gotica, scritto e diretto nel 2016 da Lorenzo K. Stanzani e Daniele Canè.

Stanzani ha dedicato gran parte del suo lavoro come regista e documentarista al racconto dell’Emilia-Romagna, delle vicende che hanno determinato il corso del Novecento come l’eccidio di Monte Sole, e di alcuni suoi protagonisti come Renato Zangheri e il Cardinale Giacomo Lercaro. In questo documentario, realizzato con il contributo della Regione Emilia-Romagna, l’attenzione è rivolta a Zocca, piccolo comune di circa cinquemila abitanti, situato proprio sul confine della Linea Gotica, che si è distinto fin dai primi anni Venti per la ferma opposizione al fascismo ed è stato teatro di stragi efferate come l’eccidio ai Boschi di Ciano del 18 luglio 1944 che ha visto il rastrellamento, la tortura e l’uccisione di venti persone. Un sacrificio che, alcuni anni fa, gli studenti e le studentesse delle scuole locali hanno voluto ricordare e omaggiare piantando alberi da frutto e creando così un “bosco della Memoria”.

La Memoria è l’esercizio del futuro. Va coltivata, nutrita per essere mantenuta in vita. E così Stanzani e Canè hanno raccolto testimonianze dirette tra le cittadine e i cittadini di Zocca per restituire la storia degli anni della Seconda Guerra Mondiale in un piccolo paese dell’Appenino Modenese, hanno intervistato storici e ricercatori e hanno coinvolto in questo lavoro anche uno psichiatra, il dottor Angelo Righetti per approfondire un aspetto che è più che altro legato alla scienza: la funzione dialettica e contraddittoria della “memoria” rispetto all’uso, che può apparire comodo e rassicurante, del “ricordo”.

“Il confine incerto – Zocca e la linea gotica” ci permette così di mantenere la memoria, di quelle persone e di quei luoghi, e ci consente di fare anche delle riflessioni più generali, che valgono per il futuro.

Il palinsesto completo della giornata lo trovate qui.

Buona visione!