Un tour-spettacolo nelle "Retro Vie" delle donne nella Grande Guerra

13 Maggio 2021

Nelle “retrovie”, negli anni della Grande Guerra, c’erano le donne. In tutti quei luoghi lasciati vuoti dagli uomini, nelle campagne e nelle fabbriche. E per svolgere quei compiti, estremamente logoranti e faticosi quanto necessari, per mandare avanti le città, le famiglie e anche il conflitto. Erano le donne a costruire le trincee, a risalire le cime delle montagne dai fondovalle trasportando carichi pesanti per rifornire i combattenti di quanto avevano bisogno. Gestivano lavanderie e sartorie, erano inserite nella produzione bellica di munizioni e armi. Infermiere, postine e addette ai notiziari di guerra assistevano e curavano i feriti come supporto ai medici, consegnavano alle famiglie la comunicazione dei decessi.

La presenza, la forza, la resistenza delle donne e anche le loro difficoltà negli anni tra il 1915 e il 1918 sono state raccontate in Retro Vie, lo spettacolo pensato da Tita Ruggeri e Loredana D’Emelio e realizzato all’interno del progetto “1918 – Anno di pace. Parole scritte, parole recitate, immagini dalle retrovie”, finanziato dalla Regione Emilia-Romagna attraverso la legge per la promozione della Memoria del Novecento e coordinato dall’Ufficio Pari Opportunità, tutela delle differenze e contrasto alla violenza di genere del Comune di Bologna. Dopo essere stato rappresentato in numerosi teatri e offerto in diversi matinèe alle scuole secondarie di primo e secondo grado ed alla cittadinanza, “Retro Vie” diventa ora un tour attraverso la città di Bologna, alla scoperta dei luoghi che testimoniano il protagonismo femminile all’interno del primo conflitto mondiale.

Tutti i fine settimana, a partire da sabato 15 maggio, prenderà il via, dall’ingresso in Porta Castiglione dei giardini Margherita, una passeggiata di circa 4 chilometri. Durante il percorso, che toccherà molti luoghi di interesse storico come il cortile del pozzo di Palazzo d’Accursio, la piazzetta di San Giovanni in Monte e il chiostro di Santo Stefano, verranno predisposte delle tappe nelle quali i partecipanti assisteranno a momenti teatrali estratti dallo spettacolo e a performance musicali de “Le Triplettes de Belleville” che riproporranno le canzoni dell’epoca con un nuovo arrangiamento. Una guida fornirà tutte le informazioni utili per ricostruire il periodo storico e trasportarci nella Bologna della Prima Guerra Mondiale.

Le passeggiate sono programmate nei fine settimana compresi tra sabato 15 maggio e domenica 18 luglio per poi riprendere domenica 19 settembre e chiudere con domenica 7 novembre 2021.  Il sabato mattina l’appuntamento è fissato alle 9.30, mentre alla domenica ci si ritrova nel pomeriggio, alle 15.30 (nel mese di luglio l’orario del pomeriggio si sposterà alle 16.30). Dopo il 15 maggio, gli altri appuntamenti saranno: 5 e 20 giugno, 3 e 18 luglio, 11 e 26 settembre, 9 e 23 ottobre e 7 novembre.

La partecipazione, rivolta a tutta la cittadinanza, è gratuita, nel rispetto delle misure anti covid, su prenotazione obbligatoria via mail a: tita.dietrolequinte@gmail.com.

 

 

Video

Retro Vie. Per le strade di Bologna