COMUNE DI MODENA

Il Comune di Modena, attraverso il Comitato per la Storia e le Memorie del Novecento, realizza una serie di attività di conservazione e valorizzazione della memoria e della storia contemporanea che ha dato vita alle istituzioni democratiche e ai principi solidali della società modenese. In particolare svolge un lavoro di raccordo fra soggetti culturali pubblici e privati del territorio, per la realizzazione di programmi integrati (seminari, approfondimenti tematici e iniziative culturali), con l’obiettivo di indagare le ricorrenze della nostra storia recente da nuovi punti di vista e con nuovi linguaggi e metodologie per favorire, in un rapporto costante con la ricerca storica e in un forte legame col presente, l’elaborazione di un discorso pubblico che agisca sulla consapevolezza dei cittadini e che indaghi sulla memoria come fenomeno attuale, con un’attenzione prioritaria alla formazione delle giovani generazioni.

 

Progetti sostenuti dalla Regione

Alle radici del principio di uguaglianza. 1938-1948: dalle leggi razziali alla Costituzione Repubblicana
Il progetto promuove iniziative e percorsi formativi rivolti ai cittadini e alle cittadine – in particolare studenti e studentesse – sulla storia e la memoria del decennio che inizia con l’emanazione delle famigerate leggi razziali e si conclude con la scrittura e l’applicazione della Carta costituzionale, insistendo sulle vicende del periodo che, dalla pagina buia della legge fascista e della persecuzione razziale, hanno portato all’enunciazione dell’inviolabilità del principio di uguaglianza sancito dall’art. 3 della Costituzione, con l’obiettivo di consolidare la conoscenza di quanto accaduto e rafforzare la consapevolezza e la capacità di riconoscere ogni forma di rigurgito antidemocratico. Il programma è declinato sulla ricaduta nella comunità modenese degli eventi in questione, attraverso la realizzazione di itinerari di trekking urbano nei luoghi della comunità ebraica modenese svolti in collaborazione con MeMo e con seminari e lezioni organizzate insieme a Fondazione San Carlo e Unimore. In particolare è ricordata la figura di Angelo Fortunato Formiggini, attraverso mostre, proiezioni e reading realizzati utilizzando il Fondo Formiggini della Biblioteca Estense e documentari delle teche RAI.

Una surreale normalità
Web documentario di Federico Baracchi e Nico Guidetti realizzato con il coordinamento scientifico di Giulia Dodi in occasione dell’80° anniversario della promulgazione delle leggi razziali. Il documentario è stato curato dall’Istituto Storico di Modena.

Itinerari scuola-città: luoghi, storia, cultura e arte del Novecento a Modena
Attraverso percorsi di esplorazione e conoscenza dei luoghi culturali, storici, artistici relativi alla storia del Novecento vengono proposti a studenti e docenti visite, laboratori, seminari, eventi, pubblicazioni a sostegno e integrazione delle attività scolastiche. Sono oltre quindici le diverse proposte che spaziano dalla Prima Guerra Mondiale agli anni Settanta, dalla scuola al tempo del fascismo al ruolo della donna nel Novecento, dal patrimonio architettonico agli archivi di Stato, attraverso diverse modalità di coinvolgimento e partecipazione. Oltre alla conoscenza e alla valorizzazione della storia del proprio territorio, l’obiettivo è promuovere nei ragazzi e nelle ragazze il concetto di cittadinanza consapevole e contribuire alla costruzione della propria identità. Ai docenti verranno offerte opportunità di approfondimento e riflessione e materiali e suggerimenti per la didattica. Le attività vengono svolte in collaborazione con associazioni ed enti presenti nel territorio. Partecipano oltre 130 classi con il coinvolgimento di oltre 3000 alunni e alunne e più di 300 docenti.

Itinerari scuola-città: Modena e la sua storia attraverso percorsi di scoperta dei luoghi della storia del Novecento in Emilia-Romagna
Il progetto propone alle scuole percorsi mirati a promuovere iniziative didattiche e formative sulla storia del Novecento del territorio. Sono percorsi di esplorazione e conoscenza dei luoghi culturali, storici, artistici relativi alla storia e alla memoria, svolti a sostegno e integrazione delle attività scolastiche, per promuovere nei ragazzi il concetto di cittadinanza consapevole, attraverso il riconoscimento dei luoghi della memoria e della storia della propria città.
La parte innovativa di quest’anno riguarda l’organizzazione di un seminario in collaborazione con il Master in Public History del Dipartimento di Studi linguistici Unimore. Il seminario, rivolto agli Istituti culturali e agli insegnanti, svilupperà una riflessione sul senso e le finalità educativo-didattiche delle celebrazioni civili, utilizzando anche sondaggi locali ed europei sulla percezione della storia nelle giovani generazioni e proposte di attività culturali realizzati all’interno del Master.

 

RICERCA E FORMAZIONE

  • Itinerari Scuola – CittàAgli insegnanti vengono proposti percorsi incentrati su esperienze e apprendimenti collegati alla storia del territorio, riservati alle scuole di ogni ordine e grado della città, curati da MeMo – Multicentro educativo del Comune di Modena, in collaborazione con l’Istituto storico di Modena;
  • Seminario “Processi di Memoria. Riflessioni ed esperienze intorno alle pratiche di memoria”. Appuntamento organizzato in collaborazione con Istituto Storico di Modena, Centro F. L. Ferrari, Fondazione Collegio San Carlo, Master in Public History di Unimore e MeMo – Multicentro educativo del Comune di Modena. Giornata di lavoro sull’efficacia delle politiche e delle pratiche memoriali messe in campo dagli Istituti culturali nelle occasioni celebrative del calendario civile.

COMUNE DI MODENA - VIA SCUDARI, 20 - 41121 Modena
Visualizza su google maps